La Visita Sportiva

Accessibilità agli studi

Per accedere agli Studi Medici è necessario indossare la mascherina nuova e regolamentare. Non sono ammesse mascherine non conformi, autocostruite se non sono regolamentari. Altra fondamentale condizione è non presentare sintomi influenzali quali febbre, tosse e raffreddore. Una volta effettuato l’accesso sarà controllata la temperatura corporea e sarà chiesto ad ogni persona di mantenere la distanza di sicurezza dalle altre persone presenti all’interno. Chiediamo inoltre di igienizzare le mani facendo uso del gel posto in vari punti degli spazi comuni. Chiediamo inoltre di preferire l’accesso da soli o accompagnati da una sola persona al massimo. Per i Pazienti minorenni è sempre necessaria la presenza di un genitore o di un adulto munito di delega scritta e della copia di un documento d’identità da parte del genitore o di chi esercita la patria potestà. Chiediamo infine di non sostare più del dovuto e di lasciare i locali appena finisce la visita ed eventualmente viene consegnato il certificato. 

Per ogni visita è richiesto di portare con se un documento d’identità e la tessera sanitaria. Nel caso ci siano pregresse patologie è consigliato portare in visione al Medico la documentazione dello specialista che segue e controlla la patologia. 

Non Agonistica

 

La Visita per Attività NON Agonistica:

Anamnesi (Sportiva, familiare, patologica, fisiologica)

Visita Generale

ECG a riposo

La visita prevede la raccolta dei dati anamnestici, cioè una serie di domande volte a indagare lo stato di salute del paziente, con particolare interesse su malattie avute in passato, abitudini potenzialmente nocive, familiarità per patologie, farmaci assunti e allergie. Successivamente si passa all’esame obiettivo che è la parte della visita con cui il medico attraverso i propri sensi e con l’ausilio di pochi semplici strumenti, come ad esempio il fonendoscopio, valuta lo stato di salute di organi e apparati. L’esame obiettivo dei vari organi e apparati é effettuato attraverso 4 fasi, ispezione, palpazione, percussione e auscultazione grazie ai quali vengono in particolare ricercati e/o evocati i segni delle eventuali patologie sospettate in base alla prima parte della visita. Grazie a raccolta dei dati anamnestici e all’esame obiettivo il Medico formulerà una ipotesi diagnostica, quindi se necessario prescriverà ulteriori accertamenti per conferma (ad esempio esami del sangue o esami cardiologici) oppure potrebbe prescrivere direttamente una terapia. Successivamente esegue un ECG (Elettrocardiogramma) mediante utilizzo di elettrocardiografo computerizzato che controlla a monitor e ne conserva mediante stampa alcune parti del tracciato. Se non è necessaria alcuna ispezione aggiuntiva il medico dispone il rilascio del certificato.

Language »

Login